Official eMule-Board: Proposte Cambiamenti (A Emule) - Confrontiamo Le Idee - Official eMule-Board

Jump to content


  • (6 Pages)
  • +
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • Last »

Proposte Cambiamenti (A Emule) - Confrontiamo Le Idee Magari Un Domani ...

#21 User is offline   fabtar 

  • Golden eMule
  • PipPipPipPipPipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 880
  • Joined: 14-March 04

Posted 25 September 2008 - 10:55 AM

[quote name='LorenzoC' date='Sep 25 2008, 10:18 AM' post='988574']
"Questo e' un concetto "elitario" che io"
[quote]

L'automobile dovrebbe essere guidata dall'"elite" che è in grado di prendere la patente.
Sono d'accordo che non bisogna chiedere ad un utente di farsi un corso di reti di calcolatori o di impararsi la programmazione ad oggetti, ma una persona che vuole usare un programma su un computer deve sapere almeno come funziona un computer.... windows obiettivamente ha introdotto delle semplificazioni e delle astrazioni per operazioni altrimenti complesse come copiare e spostare files, tenere in ordine le cose in cartelle, aprire le cartelle , spsotarsi nel proprio archivio dei dati, chiamare un programma che risolva un certo problema..

ma molto spesso vengono poste domande che scaturiscono proprio dalla mancata comprensione perfino delle più elementari operazioni e concetti alla base di windows.
A volte quindi il probelma non è insegnare a guidare l'auto, ma spiegare cosa è la strada.

Penso che ulteriori miei commenti su questo argomento siano superflui, dato che ho espresso con completezza la mia opinione e dato il mio contributo alla discussione.
Saluti
0

#22 User is offline   CiccioBastardo 

  • Doomsday Executor
  • PipPipPipPipPipPipPip
  • Group: Italian Moderators
  • Posts: 5541
  • Joined: 22-November 03

Posted 25 September 2008 - 11:11 AM

Il discorso di eMule è diverso da un SW normale.
Un SW lo usi per farci qualcosa. Ha un fine.
Se usi Photoshop non puoi chidere a qualcuno come aprire un file jpg. Se lo fai semplicemente Photosshop non è il tool adatto a te. E forse nemmeno il mondo digitale.
Io non vedo eMule come uno strumento da dare in mano al primo pirletti perchè si possa devastarsi le orecchie con l'ultimo album di Nek scaricato o per dargli la possibilità di giocare a Crysis sul PC che si è fatto comprare apposta dal papi.
eMule è uno strumento di file sharing, come hai ben detto tu. Anche se non c'è come licenza d'uso, chi lo apre dovrebbe essere consapevole dell'uso che si può e se ne deve fare. Altrimenti non è lo strumento che gli serve. Usi DC++ o WinMx o BT facendosi spiegare come pigiare i 4 tasti necessari per avere il file che gli interessa il più breve tempo possibile.
Quindi io parto già da un utente "filtrato" sotto questo punto di vista.
Poi concordo che certe funzioni o nomenclature possono essere confusionarie anche per chi non è alle prime armi con un PC. La riduzione delle caratteristiche inutili o potenzialmente pericolose dovrebbe essere limitata a quelle. Ma quellle legate al mondo eMule, ovviamente non devono essere a prova di Pirla (con la P maiuscola). Altrimenti poi ti trovi commenti che sono be altro da "scarica xxx perchè è figo", visto che ogni idiota ci può scrivere quello che vuole (ed è facile che poi ti trovi "ma perchè ho ID basso?" come commento ad una distribuzione Linux).
Tali funzioni devono essere di Elite perchè sono il succo della qualità della rete ED2K. Solo chi ha veramente interesse nell'uso consapevole del client e della rete e che quindi si informa (o meglio si accultura) un po' più di sapere pigiare 3 tasti in croce per mettere un link in download ha il diritto di usarli.
The problem is not the client, it's the user
0

#23 User is offline   LorenzoC 

  • Golden eMule
  • PipPipPipPipPipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 2478
  • Joined: 05-September 04

Posted 25 September 2008 - 11:18 AM

Tempo fa Radio Radicale aveva degli spazi dove chiunque poteva telefonare e dire la sua senza censura. Corrisponde grossomodo ai commenti di Emule. Inutile dire che alla radio non sentivi dei fisici che discutevano della natura dei quark ma torpiloquio e vaneggiamenti di ogni sorta. Ora, se tu mi dai una funzione dove io posso scrivere quello che mi pare e gli altri lo leggono, se io ci scrivo "W LA F---A" la colpa e' mia o tua? Chi di noi due ha fatto la scemata autentica?

Il fatto e' che una "rete" con milioni di utenti per definizione non puo' essere composta da una "elite" ma da un normale spaccato di umanita'. E come ogni catena, la resistenza e' quella dell'anello piu' debole e su quello devi fare i tuoi conti. Oppure puoi non prendere in considerazione il problema e allora ti trovi come nel caso dei commenti con una funzione che non serve a nessuno scopo pratico.

In soldoni bisogna decidere se siamo la FIAT e vendiamo utilitarie con un volante e 3 pedali o se vogliamo essere la NASA e costruiamo veicoli spaziali. Ma i veicoli spaziali non escono a milioni...

A proposito, non sarei tanto sicuro che tutti gli utenti di Photoshop sappiano cos'e' un file e una directory. Sono abbastanza sicuro che ce ne sono un botto che vedono solo delle "icone" dentro delle "cartelle".

This post has been edited by LorenzoC: 25 September 2008 - 11:27 AM

0

#24 User is offline   WarriorWing 

  • Splendid Member
  • PipPipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 203
  • Joined: 06-September 05

Posted 25 September 2008 - 11:41 AM

Wow non si può certo dire che le cose non si stiano smuovendo :D Il metodo chiave per migliorare un software opensource è avere una comunità attiva che ci pensi su. E rispetto all'anno scorso la partecipazione mi sembra notevolmente migliorata!

Proposte di cambiamenti? Metto qui sotto le mie, irrealizzabili e non

1. eMule è un software di condivisione files. Rispetto ai tempi di napster il file sharing sta uscendo dai soliti programmi del tipo cerca-e-scarica. E' gia approdato anche in ambito commerciale (i download bittorrent come sostituti dell'FTP) e tra poco anche sociale (ad esempio la funzionalità di condivisone musicale in songbird). Qualunque cosa si decida di migliorare su eMule non potrà mai migliorare abbastanza (troppo attaccamento ai moralismi tradizionali) e abbastanza in fretta con solo uno o due devs alle spalle.
Constatato questo ecco la mia irrealizzabile proposta su come dovrebbe essere eMule nelle sue fondamenta :D
a- sviluppato su una base multipiattaforma per funzionare bene su tutti i sistemi operativi attuali. Windows sta lentamente perdendo piede e bisogna rivolgersi a tutti computer, non solo a quelli targati microsoft. Non sono programmatore ma conosco due piattaforme che possono fare questo: Java e .NET/Mono
b- costituito a livello base da una libreria base che comprenda tutte le funzioni "meccaniche" del programma come rete Kad, source exchange, multitransfer ecc. in modo che possa essere sfruttata anche da altre applicazioni di social-networking
c- sopra la libreria un core che possa funzionare a sè stante, gestibile da riga di comando in modo da poter funzionare decentemente su servers oppure come demone.
d- il core dovrebbe essere gestito da una interfaccia grafica a sè stante (tipo aMule), più semplice dell'attuale e basata su toolkit grafici multipiattaforma. Ho sentito che QT è molto adatto a questo scopo (vedi il nuovo VLC)


2. eMule è attualmente uno dei metodi più efficaci di file-sharing. Potrebbe diventare ancora migliore con due cambiamenti
a- Niente più scambio files, ma scambio chunk. Sicuramente avrete già sentito parlare di OFF vero? Ecco detto molto semplicemente questo metodo consiste nel condividere singolarmente ogni chunk in modo molto simile a quanto avviene adesso con i files. Tramite Kad, al posto del file stesso riceveremmo un file che contiene una lista degli l'hash dei chunk necessari per la costruzione del file che ci interessa, poi si inizierebbe la normale procedura di ricerca fonti, ma controllando non i client che posseggono quel file, bensì quelli che possiedono il chunk di nostro interesse.
Che effetti porterebbe questa tecnca?
-fonti meglio distribuite e in maggiore quantità dato che sarebbero riutilizzabili i cosiddetti files-cloni (quelli che hanno un solo bit di differenza dall'originale)
-miglior distribuzione di files rari e dei nuovi files
-per i più fanatici, aumento della velocità :D
-(forse) maggior difficoltà per RIAA e soci di provare che noi abbiamo scaricato un file (cerca brightnet su wikipedia)
Richiede però parecchi sforzi per progettarlo
b- Un sistema dei crediti distribuito come quello su cui molti modders si stanno scervellando. Mi sembra inutile citare i vantaggi dati da un sistema che premia la predisposizione a condividere rispetto all'attuale che premia la condivisione di un determinato file.


Per il momento non ho in mente altro di fondamentale :)
0

#25 User is offline   CiccioBastardo 

  • Doomsday Executor
  • PipPipPipPipPipPipPip
  • Group: Italian Moderators
  • Posts: 5541
  • Joined: 22-November 03

Posted 25 September 2008 - 11:45 AM

Non capisco.
La funzione dei commenti è una funzione di utilità pazzesca se utilizzata in maniera decente. E' una strada.
Ora, se permetto a tutti i bimbominchia di questo mondo di inviare una stringa sulla rete ED2K solo perchè l'hanno pensata (il massimo dello user friendly / utonto proof), è ovvio che la funzione perde completamente la sua validità. E' come riempire la strada di gente in auto che non sa guidare.
Il problema non è il disegno, la forma o la destinazione della strada o le regole ddi circolazione. E' il permesso di accesso ad essa che è sbagliato.
Percui per evitare lo stravolgimento della funzionalità si pone un minimo filtro di ingresso per evitare che ci possa essere la fila di coloro che vanno in contro mano. Ue, poi il pirla con la patente che fa strage in autostrada lo trovi sempre. Ma quantomeno si limita la cosa il più possibile a coloro che la compirebbero in maniera continuata.
The problem is not the client, it's the user
0

#26 User is offline   CiccioBastardo 

  • Doomsday Executor
  • PipPipPipPipPipPipPip
  • Group: Italian Moderators
  • Posts: 5541
  • Joined: 22-November 03

Posted 25 September 2008 - 12:13 PM

View PostWarriorWing, on Sep 25 2008, 01:41 PM, said:

2. eMule è attualmente uno dei metodi più efficaci di file-sharing. Potrebbe diventare ancora migliore con due cambiamenti
a- Niente più scambio files, ma scambio chunk. Sicuramente avrete già sentito parlare di OFF vero? Ecco detto molto semplicemente questo metodo consiste nel condividere singolarmente ogni chunk in modo molto simile a quanto avviene adesso con i files. Tramite Kad, al posto del file stesso riceveremmo un file che contiene una lista degli l'hash dei chunk necessari per la costruzione del file che ci interessa, poi si inizierebbe la normale procedura di ricerca fonti, ma controllando non i client che posseggono quel file, bensì quelli che possiedono il chunk di nostro interesse.
Che effetti porterebbe questa tecnca?
1. fonti meglio distribuite e in maggiore quantità dato che sarebbero riutilizzabili i cosiddetti files-cloni (quelli che hanno un solo bit di differenza dall'originale)
2 miglior distribuzione di files rari e dei nuovi files
3. per i più fanatici, aumento della velocità :D
4. forse) maggior difficoltà per RIAA e soci di provare che noi abbiamo scaricato un file (cerca brightnet su wikipedia)

Prego, espandere i punti 1 e 2.
Così come sono espressi non dicono molto.
Il punto 3 è falso come già potrai intuire
Il punto 4 è altrettanto falso

Allora, per quelllo che so io di OFF che guardai ai suoi tempi e forse è cambiato, è un sistema che combina 2 chunk con dati pressochè inutili da soli, in modo da ottenerne 1 di senso compiuto. Il processo è molto flessibile e permette di ottenere lo stesso chunk di senso compiuto partendo da coppie di chunk diverse. Esempio: A+B = C, dove C è il chunk con un significato. Ma è possibile usare anche i chunk D+E=C. O F e G. O Pippo e Caio.
Il sistema è un po' cervellotico e sembra essere interesante. Soprattutto perchè fa sembrare che si possa aggirare il problema del copyright. Infatti io distribuisco un chunk A con dati di per sè inutili se non lo combino anche con il chunk B. Inoltre Scaricato A, per ottenere il chunk Z non devo necessariamente scaricare una nuova coppia, ma solo la giusta parte Y che combinata con A mi dia Z (quindi comunque scaricherei 1 solo chunk e non due).

Ma omette una cosa importante: l'informazione per ottenere finalmente C partenda da A. O da B. Ovvero, se io volgio C, mi serve un metodo per conoscere quale coppia delle n-zillionesimi esistenti e possibili me lo generi. Questa informazione è quella critica e insieme ai chunk indicati è quella che viola il copyright. Altrimenti a cosa sarebbe benissimo estendibile ai paccchetti IP. Io non invio un file. Invio migliaia di pacchetti (magari anche compressi) che da soli non vogliono dire niente. Però a destinazione sono ricomposti (e decompressi) in modo da ottenere l'informazione coperta da diritto d'autore. Ma guarda caso la cosa è ritenuta illlegale comunque.

E poi si scarica solo un chunk per ottenerne un altro solo ed esclusivamente se si è in gradi di ottenere il reciproco di uno di quelli che abbiamo già. Si può fare facendo degenerare tutto generando un solo chunk "chiave" e tutti gli altri come reciproci.
Percui scarico la chiave K e poi i chunk A,B,C,D e facendo le operazione K+A, K+B, K+C... ottengo i chunk S,T,U,V che compongono finalmente il file che volevo. Una sorta di normale crittografia con chiave della dimensione di un chunk invece di qualche byte.

Rimane il problema della generazione dei chunk. Se ognuno genera i chunk con criteri diversi sulla rete esisteranno ddverse versioni dello stesso file scombinato che non vanno d'accordo uno con gli altri. Un po' come prendere una pila di volantini tutti uguali e tagliarli uno per volta a pezzi a casaccio. Per quanto ci si sforzi, durante la ricomposizione di uno di essi è quasi impossibile ottenere una parte compatibile da un altro taglio. In parole povere il numero di fonti disponibili scende. O la quantità di dati necessari per la ricomposizione sale (se vogliamo i chunk piccoli a sufficienza per poter avere la probabilità di reciclare anche quelli provenienti da altri file).

Quote

b- Un sistema dei crediti distribuito come quello su cui molti modders si stanno scervellando. Mi sembra inutile citare i vantaggi dati da un sistema che premia la predisposizione a condividere rispetto all'attuale che premia la condivisione di un determinato file.


Su questo concordiamo, anche se la cosa è più difficile di quanto si possa credere.
The problem is not the client, it's the user
0

#27 User is offline   LorenzoC 

  • Golden eMule
  • PipPipPipPipPipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 2478
  • Joined: 05-September 04

Posted 25 September 2008 - 12:54 PM

"Ora, se permetto a tutti i bimbominchia di questo mondo di..."

Mi permetto di completare la frase: "se permetto a tutti i bimbominchia di questo mondo di USARE EMULE in tutte le combinazioni fattoriali con le opzioni disponili". :)
Mi piacerebbe sapere come si fa a distribuire un software a milioni di persone e nello stesso tempo discriminare chi e' bimbominchia da chi non lo e'. Uno che crea o usa una "bad mod" e' un bimbominchia? Eppure puo' fare piu' danni del bimbominchia che scrive W LA F--A. Oppure, e' un bimbominchia quello che ha la linea 20Mega e l'upoload a 11KB? E via cosi...

La mia proposta per la modifica di Emule e' un software completamente differente che permetta solo di:
1. effettuare ricerche e usare i link
2. condividere directory/file
3. mostri solo le informazioni attualmente visibili in "statistiche" (anche meno)
4. abbia autodetect della capacita' della linea e gestione "dinamica" della banda, abbinato ad un ratio enforcing. Lo scopo dichiarato e' mantenere un ratio cumulativo di 1:1
5. sia un client "always on" sul modello dei client di calcolo distributo, pensato per rimanere sempre attivo in background. Da cui diventa vitale il fatto che sia il meno intrusivo possibile rispetto alle altre operazioni, anche a costo di ridurne le "performance".
6. tutte le cose che devono/possono essere aggiornate dovrebbero prevedere un sistema di update automatico.

Riguardo i "crediti", dipende che scopo ci si prefigge. Secondo me ci sono solo due cose che vale la pena di misurare, una e' il ratio UL:DL di ogni client (e questo si puo' fare sommando i ratio "locali"), l'altro e' la "rarita'" dei file condivisi che andrebbe incrociata col il ratio per dare un "peso" diverso alla quantita' di dati trasferiti, tanto maggiore tanto piu' raro e' il file. Per cui il mio client A dovrebbe chiedere al client B che ratio ha il client C nei confronti di B, eventualmente "pesato" rispetto al numero di fonti del file per cui C e' una mia fonte.

A proposito di OFF, se non ricordo male anche in quel caso il problema e' l'overhead.
Comunque, relativamente a quanto scritto sopra:
-------------------------------
http://wiki.offdev.org/Criticism
Wasted resources for uploading a unique file twice
Given a file, there is no way to tell if it's in the network or not. Putting the same file in the network 2 times will create completely different blocks, wasting double resources. If 100 users start using OFF, each sharing say 1000 mp3, you'll surely have a lot of mp3 common (famous oldies or latest news), you'll create hundreds of copies degrading network performances (and search performances).

I don't think the primary way to use OFF is through the eMule-style searching and harddrive-sharing. As OFF grows it will become more like a substitute for Bittorrent, with websites indexing the network and providing central locations to find URLs. In most countries it's not illegal to provide URLs. So the best spread of Block is done, if one OFF-Url is loaded by a lot of people. So do not upload a file twice, but spread the OFF-Url to a lot of people early, then they see, if the media is available. Of course, search the internet, if an OFF-Url-Link to the digital media you seek already exists. For that soon some search system for OFF-Urls will be created.
--------------------------------

This post has been edited by LorenzoC: 25 September 2008 - 01:10 PM

0

#28 User is offline   WarriorWing 

  • Splendid Member
  • PipPipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 203
  • Joined: 06-September 05

Posted 25 September 2008 - 01:16 PM

Vedo che hai saltato direttamente la parte impossibile :lol:

Non volevo proporre un sistema simile ad off, che tra l'altro mi sembra consumi abbastanza overhead, ma uno leggermente ispirato.
Provo a spiegarmi un po meglio ;)

Punto 1: Attualmente sul network ci sono molte situazioni in cui sono presenti due files, A (con 100 fonti, 100 chunk, 30 richieste) e B (con 20 fonti, 100 chunk, 10 richieste). I files sono apparentemente identici, ma differiscono di pochi byte (ad esempio per un cambio di metadati, tipico nella musica) in un solo chunk. Condividendo i chucks indipendentemente sia il file A che il file B avrebbero 120 fonti a testa per ciascuno dei 99 chunk in comune. Questo aumenta la disponibilità di fonti per entrambi i files a 120 per ciascuno (escludendo il chunk differente).
Per rappresentare la situazione idealmente e identificarne i benefici, si può pensare come due files in download insieme: uno da 99 chunk, 120 fonti e 40 richieste e un altro da 100 fonti, 1 chunk e 30 richieste. L'effetto principale sarebbe l'uguaglianza di fonti sia per il file originale che per il clone. Questo può portare a pensare che i cloni avranno vita più facile, ma bisogna ricordare che all'aumentare delle fonti per i fakes aumentano anche quelle disponibili per il file originale. Quindi il rapporto delle fonti originale/clone resterebbe sempre sull' 1:1, eccezion fatta per il chunk differente.

Nel caso degli mp3 si avrebbero a disposizione files identici ma con metadati diversi condivisi con circa le stesse fonti. Questo vuol dire che potrò mettere a posto il genere dei brani nella mia libreria audio senza pensare che su emule avranno una sola fonte.
Nel caso di files corrotti o modificati minimamente, potrò essere utile al network anche se il mio file non funziona.


Per quanto riguarda i fakes ti do ragione ho fatto un po di confusione: :P la situazione rimarrebbe comunque la stessa dato che i fakes dipenderebbero dai nomi che la gente attribuisce ai files, nomi che vengono specificati solo nei file di indexing (che verrebbero condivisi con uno slot limitato simile al powershare, oppure con una priorità molto alta) che a sua volta contiene la lista degli hash dei chunk necessari al completamento dei files.


Per la diffusione di files rari, intendo la rarissima possibilità che un chunk molto diffuso possa essere riutilizzato per quel file. Questo avvenimento avviene raramente per i files ad esempio creati personalmente da me, ma ha molto più effetto per i files nuovi che presentano cambiamenti minimi, come l'esempio degli mp3-metadati che ho fatto sopra :)
0

#29 User is offline   Eulero 

  • Golden eMule
  • PipPipPipPipPipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 2553
  • Joined: 09-August 07

Posted 25 September 2008 - 09:25 PM

Io metterei l'utente di fronte alla scelta, come succede per molti altri programmi, cioè in fase di installazione ti dovrebbe uscire come prima cosa una bella finestra a caratteri cubitali con scritto:
Installare eMule in modalità:
utonto
esperto.

La modalità Utonto si potrebbe ad esempio chiamare Semplice, in modo da attirare subito l'attenzione dell'utente inesperto, che leggendo "Semplice" è portato a pensare "cerca + scarica, due click e risolvo :D ".
Come suggerito da LorenzoC, bisogna fare in modo da lasciare all'utente la possibilità di scegliere niente ^^ , mettendo:
Upnp attivo di default.
limite globale sulle fonti trovate attivo.
Uss attivo e autodetect delle capacità.
Pannelli Connessione, Proxy, Cartelle, Statistiche, Sicurezza, Messaggi & commenti, Operazioni pianificate, Webserver, Opzioni Avanzate, non accessibili.
Cartelle Temp e Incoming bloccate senza possibilità di cambiare percorsi.
Update automatico (come succede col 90% dei software., clicchi su update ed il resto lo fa lui)

Invece in modalità Esperto, o meglio ancora in modalità "Difficile", tutto come ora.

;)

This post has been edited by Eulero: 25 September 2008 - 09:26 PM

0

#30 User is offline   WarriorWing 

  • Splendid Member
  • PipPipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 203
  • Joined: 06-September 05

Posted 28 September 2008 - 07:04 PM

Per me invece per semplificare l'utilizzo di emule basterebbero alcuni accorgimenti, nessun bisogno di modalità base/esperto ;)

Esistono già dei software estremamente intuitivi ma che hanno potenzialità elevatissime. Il primo esempio che mi viene in mente è il famosissimo Ubuntu. Lo usa mia sorella sul suo pc e non ha mai avuto un problema ne bisogno di chiedermi aiuto, mentre io lo personalizzo come più mi piace :D

Questo programmi hanno il vantaggio di riuscire a configurarsi perfettamente da sè, pur rimanendo con un interfaccia intuitiva e che offre un elevato grado di personalizzazione.
Un esempio pratico applicabile su emule? Nessun limite di upload ma un upload dinamico BEN funzionante. Se cio non fosse possibile, perchè non fare un veloce test della linea con l'USS e usare un valore ridotto e approssimato per stabilire il limite di upload?

Altro esempio: a che serve chiedere se vogliamo attivare l'offuscamento, l'invio dei chunk completi, la connessione sicura, fonti e connessioni massime (si potrebbe usare un hl globale come in alcune mod, e persino quello dinamico della beba), o usare una lista server integrata vecchissima?

Ci vorrebbe DAVVERO poco, il 90% delle innovaioni sono già state progettate dai modders, il perchè non vengono incluse nel client ufficiale proprio non lo so...


Se solo sapessi programmare in C++ creerei una mia mod per far vedere come emule dovrebbe essere, e credo che non ci metterei molto a prendere un po di utenza :P


PS: riguardo alla macchina penso che un veicolo capace di portarti a destinazione mentre dormi, pur potendo essere guidato autonomamente mentre si è in pista, sia il massimo. Sennò a che serve l'ESP disinseribile? :D Una cosa non deve per forza essere complicata per essere efficiente, anzi spesso è il contrario.

This post has been edited by WarriorWing: 28 September 2008 - 07:10 PM

0

#31 User is offline   Emulizzato 

  • Magnificent Member
  • PipPipPipPipPipPip
  • Group: Italian Moderators
  • Posts: 323
  • Joined: 08-October 06

Posted 28 September 2008 - 07:44 PM

View PostWarriorWing, on Sep 28 2008, 09:04 PM, said:

Ci vorrebbe DAVVERO poco, il 90% delle innovaioni sono già state progettate dai modders, il perchè non vengono incluse nel client ufficiale proprio non lo so...



Dici giusto... :) Però non sono d'accordissimo sul proporre all'utente una scelta del tipo Utonto o Esperto...Secondo me una cosa così limiterebbe la voglia di imparare a conoscere il Mulo (per quanto già limitata...) e di conseguenza meno esperti del Mulo...Non so se porterebbe tanti vantaggi...
0

#32 User is offline   WarriorWing 

  • Splendid Member
  • PipPipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 203
  • Joined: 06-September 05

Posted 28 September 2008 - 08:05 PM

View PostEmulizzato, on Sep 28 2008, 09:44 PM, said:

Dici giusto... :) Però non sono d'accordissimo sul proporre all'utente una scelta del tipo Utonto o Esperto...Secondo me una cosa così limiterebbe la voglia di imparare a conoscere il Mulo (per quanto già limitata...) e di conseguenza meno esperti del Mulo...Non so se porterebbe tanti vantaggi...


Considerando che il 90% degli utenti di emule non gliene frega na mazza dalle opzoni finchè scarica e che sarebbe perfettamente inutile sono d'accordo con te :D

Io continuo a sostenere i miei punti: multipiattaforma, separazione libreria/core/gui, implementazione globalCS e chunk sharing :flowers:
0

#33 User is offline   Emulizzato 

  • Magnificent Member
  • PipPipPipPipPipPip
  • Group: Italian Moderators
  • Posts: 323
  • Joined: 08-October 06

Posted 28 September 2008 - 08:09 PM

View PostWarriorWing, on Sep 28 2008, 10:05 PM, said:

Io continuo a sostenere i miei punti: multipiattaforma, separazione libreria/core/gui, implementazione globalCS e chunk sharing :flowers:



Ci troviamo direi abbastanza d'accordo allora,specialmente sul chunk sharing,dovuto anche ai motivi sopraindicati da Ciccio. :flowers:
0

#34 User is offline   fabtar 

  • Golden eMule
  • PipPipPipPipPipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 880
  • Joined: 14-March 04

Posted 30 September 2008 - 12:30 PM

Ora è il mio turno per le FR dell'impossibile.
Si parla molto di Fair Global CS, questo sarebbe molto utile anche se vi è sempre l'alternativa di non usare nessun sistema di crediti o continuare ad usare il corrente.
Un altra nota dolente dell'emule sono i fakes, i file rinominati. Sarebbe interessante aggiungere un estensone al protocollo emule che permetta di identificare già in fase di ricerca i files.
Mi spiego meglio...

una persona rilascia un file con un certo nome, io lo scarico e verifico cheil nome corrisponde al contenuto e magari lo modifico in modo da essere più specifico (aggiungo sub ITA o rip etc..) a questo punto appongo una firma che certifica che di tanti nomi io assicuro che questo è più corretto.
Naturalizzane bisognerebbe anche qui costruire un "Trust Network (?)" esattamente come per il Fair Global CS, creandosi quindi delle "gilde di certificatori" che si firmano a vicenda.Un utente potrebbe ad esempio nel tempo dire mi fido delle chiavi approvate dala "gilda del Nord" o per esempio quando si scarica un file che non corrisponde nel contenuto si dovrebbe diminuire la fiducia nei confronti di coloro che hanno "firmato" con il nome sbagliato.
Il problema è che l'ideale sarebbe aggiungere questa fase del "pigliare i nomi firmati" già nella fase di ricerca.
Cosa dire qui si parla di chip biologico, IA e scudo spaziale p2p....
Ma questo è il mio cent.

This post has been edited by fabtar: 30 September 2008 - 12:31 PM

0

#35 User is offline   WarriorWing 

  • Splendid Member
  • PipPipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 203
  • Joined: 06-September 05

Posted 30 September 2008 - 01:28 PM

View Postfabtar, on Sep 30 2008, 02:30 PM, said:

Naturalizzane bisognerebbe anche qui costruire un "Trust Network (?)" esattamente come per il Fair Global CS, creandosi quindi delle "gilde di certificatori" che si firmano a vicenda.


Non credo che sarebbe una soluzione adatta. Un client si può guadagnare una alta fiducia in alcune settimane, ma se all'improvviso cambia atteggiamento e diffonde fakes allora il sistema che proponi favorirebbe il fake anzichè combatterlo.

Conosco solamente le basi della ricerca via kad, ma credo che un sistema simile a quello della morph (FollowTheMayority) in fase di ricerca sia utilissimo. Se tra i files trovati ne è stato trovato uno che soddisfa i criteri ma con il nome poco diffuso (ad esempio tu cerchi pippo, e kad scopre durante la ricerca che 5 persone hanno quel file col nome "pippo", ma altre 100 hanno lo stesso file col nome "paperino"), allora emule dovrebbe contrassegnarlo come "dubbio", contrassegnandolo come possibile fake.
Non è impossibile da fare, la morph ha il "followthemayority" e la beba qualcosa di simile se ben ricordo. Bisogna solo approfondire. Al momento credo che l'euristica sia il metodo migliore per scovare i fakes. :flowers:
0

#36 User is offline   dylandog84 

  • Magnificent Member
  • PipPipPipPipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 392
  • Joined: 06-May 08

Posted 30 September 2008 - 01:47 PM

Quote

Non è impossibile da fare, la morph ha il "followthemayority" e la beba qualcosa di simile se ben ricordo

La beba implementa il Filename disparity check.

Altro "tool" utilizzato da altre mod è il Fakeanalyzer

This post has been edited by dylandog84: 30 September 2008 - 01:48 PM

Posted Image
0

#37 User is offline   xilolee 

  • eMule 0.50b BETA1 user
  • PipPipPipPipPipPipPip
  • Group: Italian Moderators
  • Posts: 7907
  • Joined: 20-August 08

Posted 30 September 2008 - 02:06 PM

Mi pare che la lista dei fake sià già stata provata ed è anche già caduta in disuso, perchè nessuno si accolla il lavoro di segnalarli e di metterli nell'apposito file.
:confused:
INCONCEIVABLE! - You keep using that word. I do not think it means what you think it means.
come ottenere aiuto italian guides - guide della sezione italiana
italian support - sezione italiana scaricare la lista server
ottenere id alto impostare le porte nel router
recuperare file corrotti i filtri ip
Sembra talco ma non è serve a darti l'allegrIa! Se lo lanci e poi lo respiri ti dà subito l'allegrIa! Immagine Postata
0

#38 User is offline   WarriorWing 

  • Splendid Member
  • PipPipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 203
  • Joined: 06-September 05

Posted 30 September 2008 - 02:26 PM

Dylandog grazie per l'info non conoscevo il fakeanalyzer :flowers:


A questo punto credo che un sistema che li comprenda entrambi sarebbe ottimo :thumbup:
0

#39 User is offline   fabtar 

  • Golden eMule
  • PipPipPipPipPipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 880
  • Joined: 14-March 04

Posted 30 September 2008 - 02:41 PM

View Postxilolee, on Sep 30 2008, 03:06 PM, said:

Mi pare che la lista dei fake sià già stata provata ed è anche già caduta in disuso, perchè nessuno si accolla il lavoro di segnalarli e di metterli nell'apposito file.
:confused:

Non si tratterebbe di tenere una lista di file fake che è troppo oneroso in termini di tempo ma di una procedura automatica non dissimile dal "mettere i commenti".
Almeno nella mia vaga FR. Le specifiche della mia richiesta sono vaghe anche perché è la tipica richiesta di chi non sa esattamente cosa vuole... ;-)
insomma la solita FR bue, ma con un fondo di serietà.
0

#40 User is offline   fabtar 

  • Golden eMule
  • PipPipPipPipPipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 880
  • Joined: 14-March 04

Posted 30 September 2008 - 02:43 PM

View Postdylandog84, on Sep 30 2008, 02:47 PM, said:

Quote

Non è impossibile da fare, la morph ha il "followthemayority" e la beba qualcosa di simile se ben ricordo

La beba implementa il Filename disparity check.

Altro "tool" utilizzato da altre mod è il Fakeanalyzer


Il problema qui comunque resta irrisolvibile nel caso in cui il file venga rilasciato già con un nome fallato. A quel punto la maggioranza continuerebbe a tenere il nome originale.
0

  • Member Options

  • (6 Pages)
  • +
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • Last »

2 User(s) are reading this topic
0 members, 2 guests, 0 anonymous users